L’Arte per le Balene

Dopo Sanremo, la mostra che sostiene la causa dei cetacei ha approdato al Galata Museo del Mare di Genova. Aperta fino al 25 febbraio 2018.

Una delegazione di balene è arrivata prima al Forte Santa Tecla di Sanremo e poi presso il Galata Museo del Mare di Genova. Sono entrate nuotando piano, con lenti movimenti di pinna, avanzando tra le onde della fantasia di oltre trenta artisti. Provengono dai nostri sogni, da una dimensione onirica e sono a loro volta messaggere di un sogno che contribuiscono a far diventare realtà: quello di salvaguardare i loro simili che vivono in mare e che sono esposti a una serie di minacce, tutte ascrivibili alle attività umane che mettono a repentaglio l’habitat di questi splendidi mammiferi marini.

La mostra L’Arte per le Balene, promossa da Artists4Rhino e dall’Istituto Tethys ONLUS, con il patrocinio del Polo Museale Ligure, Ministero Beni Attività culturali e Turismo, nasce con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della tutela dei cetacei dei nostri mari e di contribuire alla ricerca e alla loro conservazione. Oltre trenta artisti, provenienti da diverse città italiane, hanno presentato per l’occasione opere a tema.

L’associazione Artists4Rhino ha infatti lo scopo di far conoscere al mondo attraverso l’arte il problema dell’impatto delle pressioni antropiche sulle specie minacciate, catalizzando l’attenzione degli artisti su questo tema. Metà del ricavato dalla vendita delle opere d’arte andrà a sostenere le attività di monitoraggio e conservazione che  l’Istituto Tethys ONLUS conduce da 28 anni in Mar Ligure, nel cuore del Santuario Pelagos, un’area marina protetta istituita nel 1999 da Italia, Francia e Principato di Monaco per tutelare i cetacei del Mediterraneo.

Come sta oggi il mare e come stanno le balene? La diagnosi ce la fornisce idealmente l’immagine blu di un cetaceo bruciata su lastra radiografica, mentre un’altra balena, immersa in un mare grigio pieno di graffi ci fa riflettere sul diritto di balneazione.

Dai graffi ai graffiti sono diverse le opere che s’interrogano sul rapporto tra i cetacei e la terra facendoci conoscere balene “terrestri” create con polvere di marmo di Carrara, pomice di Lipari, bianco di Spagna e sabbie vulcaniche. Assistiamo all’emersione anche di un cetaceo di legno colorato, ammiriamo la splendida coda di legno di un altro e approdiamo su un’isola simboleggiata da una curiosa figura di balena volutamente esasperata in stucco policromo che brilla dei colori vivaci della Sicilia.

I cetacei fanno volentieri amicizia con gli umani i quali a volte a volte sono ritratti mentre si divertono a nuotare insieme ai giganti del mare, altre volte lasciano che siano i cetacei a nuotare nei loro pensieri. C’è chi esprime il desiderio di sentire il respiro delle balene, e c’è chi si avvicina al loro mondo attraverso la spiritualità. Sono tanti i modi per scoprire com’è veramente la vita da capodoglio.

Se i cetacei amano giocare in acqua, noi siamo in sintonia con loro anche in questo: più di un artista ha scelto il linguaggio fiabesco per raccontare il mondo delle balene. Un mondo che, ce lo ricorda una delle artiste, fa parte di noi, in fondo siamo fatti al settantuno per cento circa di acqua.

L’auspicio che la convivenza tra uomo e cetacei sia sempre più serena arriva di notte con l’avvistamento di una balena appena percettibile, vestita di un misterioso color rubino che sorvola una città costiera. Quando si fa giorno, le balene danzano sott’acqua e qualcuna di loro durante il suo giro di ricognizione mediterranea ci regala un impetuoso e travolgente salto di gioia.

 

Curatori:

Gabriele Buratti

Barbara Cella

 

Artisti:

Alessandro Alghisi

Fabrizio Bellanca

Maria Pia Binazzi

Maurizio Bomberini

Valeria Bovo

Gabriele Buratti Buga

Isabella Cairoli

Massimo Catalani

Roberta Cavalleri

Antonino Cerda

Antonio Delluzio

Stefano  Diomede

Marica Fasoli

Marco Ferra

Alessandro Filardo

Marianna Gasperini

Gregorio Giannotta

Giuseppe La Spada

Susy Manzo

Tiziana Mesiano

Lucrezia Minerva

Giorgia Oldano

Angela Ongaro

Claudio Onorato

Paolo Pinto

Alessandra Politi Pagnoni

Davide Puma

Massimo Quadrelli

Sir Skape

Roberta Ubaldi

Tiziana Vanetti

Yux

 

PER INFORMAZIONI:

www.galatamuseodelmare.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: